Il 6 giugno si avicina.

Il 6 giugno si avicina.

Il tempo passa inesorabile, ma dovrebbe passare un pò più in fretta. Ormai ho “quasi” tutto pronto e manca solamente che arrivi il 6 giugno, data prevista per la mia partenza da Spadafora.

Tanti gli amici, i conoscenti, ma anche qualche sconosciuto, che mi fermano per strada per domandarmi se sono pazzo o che. A tuti rispondo che un mondo senza follia non è un mondo che lascia emozioni, quindi ben venga un pò di sana follia. La partecipazione che sta suscitando il mio “A Londra ma…in bici” mi lascia a volte interdetto. I numeri relativi alle visite sul sito sono impressionanti. Anche quelle delle condivisioni sui social, per non parlare delle chiamate, dei messaggi, dei contatti che sto ricevendo.

Questo non è altro che la certificazione che tutti vogliono partecipare, c’e’ chi lo fa offrendomi vitto e alloggio in giro per l’Italia, chi partecipa alla raccolta fondi della Misericordia (qui i punti di raccolta), chi ne parla al bar.

Questo mi esalta anche se a volte mi fa sentire la responsabilità di dover portare a termine necessariamente ciò che mi sono imposto di fare: Arrivare a Londra.

Nell’ultimo mese ho avuto il piacere di stringere una bella amicizia (per ora solo virtuale) con un altro “folle”, Alberto Amendolia. Alberto è un ragazzo che partendo da Milazzo arriverà, sempre in bici, a Capo Nord. Con lui ci scambiamo qualche messaggio seguendo il filo dei nostri pensieri. A lui vanno i miei più grandi incoraggiamenti, a voi invece consiglio di seguirlo sui suoi canali social.

Domenico

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.