-Sessanta per “A Londra ma in bici”

Sessanta giorni, mancano solo sessanta giorni alla mia partenza. Ormai ho quasi tutto pronto, e l’attesa di un viaggio che per molti cicloviaggiatori sembrerà un inezia, ma che per me è una vera e propria avventura, avrà inizio.

Vorrei già essere al 5 Giugno, vorrei avere già la bicicletta carica in garage, vorrei già essere partito. A volte infatti è l’attesa ancor più del viaggio a sembrare di logorarti. Mi ritrovo a pensare e ripensare a tutto ciò che ho fatto, a quello che devo fare ancora, e a quello che posso ancora organizzare per avere il meglio dal mio “A Londra …ma in bici”.

Non so se capita anche ad altri viaggiatori ma mi ritrovo a cercare di anticipare le avversità che sicuramente troverò sul mio percorso, passo ore a pensare come affrontarle e soprattutto come superarle, poi mi dico tra me e me che qualcosa mi inventerò.

Altre volte penso a quanti stanno “lavorando” per me, dagli amici della Misericordia di Spadafora, a quelli dell’Admo, all’associazione Ripa, agli sponsor, agli amici che mi sopportano mentre fantastico di bici, spero di essere alla loro altezza, ma spero soprattutto che questi 60 giorni…passino presto!

Domenico

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.