Un bel volume…Cicloturismo per tutti.

Forse avete capito che mi piace leggere, per questo “divoro” tutti i volumi che mi interessano. Avete capito anche che mi piace la usare la bicicletta per viaggiare ed è per questo nella mia raccolta di libri non potevano mancare quelli dedicati al cicloturismo. Uno dei volumi acquistati (Amazon mi ricorda nel febbraio del 2018) è quello scritto da Leonardo Corradini e Veronica Rizzoli, volume dal titolo “Cicloturismo per tutti”

Leo e Vero gestiscono un sito (lifetravel.it) e almeno per me sono due guru di questo modo di viaggiare, mi sembrava giusto per questo vedere come loro organizzano una vacanza in bicicletta. Il volume disponibile sia in formato Kindle che in cartaceo ha una spesa quasi irrisoria, anche per questo all’epoca decisi di acquistarlo, devo dire che non me ne sono pentito.

Cicloturismo per tutti dopo una veloce introduzione dedicata anche ad alcuni cenni storici sulla pratica di viaggiare in bici, analizza in maniera più o meno approfondita tutto ciò che serve per viaggiare in bicicletta. Non si pensi però che l’analisi sia effettuata in maniera tecnica. Lo stile di scrittura è simile al sito di Leo e Vero, diretta, precisa, a volte gioiosa, un po’ come i viaggi che i due affrontano in giro per il mondo.

D’altronde il volume non credo sia acquistato da chi ha voglia di tecnicismi esasperati (per quello ci sono le guide tecniche) ma solamente da chi voglia un infarinatura del mondo del cicloturismo, sia esso una persona che viaggia per la prima volta in bici o sia un esperto cicloturista che voglia confrontare come si organizzano altri cicloturisti.

All’interno dei vari capitoli ci sono esperienze di viaggio, ma anche consigli (ad esempio come costruire una sacca da viaggio per la bici) ci sono le emozioni che hanno vissuto  ma anche suggerimenti tecnici, ci sono le storie che hanno passato e le contromisure prese per alcuni problemi, insomma un volume a 360°.

L’ultima parte del volume è dedicata ad una decina di itinerari classici. Credo che nella loro intenzione sia una specie di suggerimento per coloro a cui mancano le idee di viaggio.

Insomma che dire per me è un…bel volume.

Domenico

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.