Due arresti per la sparatoria a Rometta.

resizer

Si è chiuso il cerchio sull’episodio avvennuto domenica 3 maggio a Rometta Marea. i Carabinieri hanno tratto in arresto Guido Carozza (45 anni) con l’accuso di tentato omicidio. L’uomo con alle spalle precedenti penali, è stato rintracciato a Messina mentre stava cercando di continuare nella sua rocambolesca fuga. Il Carozza dopo i primi accertamenti è stato trasportato nel carcere di Gazzi a disposizione dell’autorità giudiziaria. Dopo i primi accertamenti sembrerebbe che l’uomo si fosse recato presso il pub “80 fame” di Rometta per chiarire una situazione che vedeva coinvolto il figlio con un altro ragazzo. La discussione “chiarificatrice” con quest’altro ragazzo e con il di lui padre, non è valsa a nulla e dopo qualche minuto i tre si sono trasferiti fuori dal locale.

fuori la discussione ha avuto toni ancora maggiori, e il Carozza si è travato in difficoltà, allontanatosi è tornato dopo una mezz’ora armato di una semiautomatica e ha esploso due colpi direttamente da fuori del locale verso i due che nel frattempo erano ritornati all’interno. i colpi sono andati fortunatamente a vuoto, ma uno feriva leggermente una donna di striscio ad un dito. i carabinieri hanno chiuso il cerchio in meno di 48 ore, e alla fine hanno tratto in arresto anche una donna di Valdina (Maria Antonietta Salvati) ala quale il Carozza aveva chiesto “il favore” di nascondere la pistola. Alla donna su disposizione del PM sono stati concessi i domiciliari.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.