Archivi categoria: curiosità

Scappiamo?

0185-panorama-mare-lihaga

Sono molte le persone, che sognano di cambiare vita e fuggire dal nostro paese, molti l’hanno già fatto, trasferendosi in località marine in cui il tenore di vita generale permette di vivere con una cifra modesta. In giro per il mondo ci sono, località incantevoli in cui con 300/350 euro si può vivere bene, vediamone alcuni:

Costarica. Il paese dell’america centrale vanta un’economia in espansione, la capitale (San Jose) presenta buone infrastrutture viarie, e negozi di buon livello. La vita è veramente economica, per questo motivo il Costarica ha meritato l’appellativo di nazione “low cost”. Si può trovare un grande appartamento al centro, attorno ai 300 euro, se si sceglie una “location” un po’ più periferica il costo si aggira attorno ai 200 euro. Per un pasto completo al ristorante si spende attorno ai 3 euro a persona.

Kenya. Il paese africano vanta una nutrita comunità di stranieri attirati dalle magnifiche spiagge e dalla vita abbordabile. Una villa in spiaggia si può acquistare attorno ai 120.000 euro, mentre se si preferisce l’affitto ogni mese si spenderà dai 250 ai 300 euro. La spesa nei supermarket è mediamente il 50% più economica di quella italiana, se si scelgono i mercatini paesani il risparmio può arrivare fino al 75/80 %.

Thailandia. Tutti hanno pensato qualche volta nella vita alle spiagge thailandesi. Un appartamento piccolo ma confortevole sulla costa è affittato attorno alla cinquantina di euro, un pranzo al ristorante 2,5/3 euro, per una bottiglia d’acqua si spende attorno a 0,10 €

Belize. Anche il Belize è nella media dei paesi centro americani, non vi è ristorante che presenterà, per un pasto completo, un conto superiore ai 5 €, una villa fuori dalla capitale costa attorno ai 200 euro. I prodotti locali costano un decimo di quelli italiani. La politica fiscale statale permette poi l’esenzione delle tasse se si hanno più di 45 anni, e questo rende il paese un vero …”paradiso fiscale”.

Filippine. In pensione a 35 anni (se si versa ad una banca una cifra di 35.000 €), posti incantevoli e indigeni cordiali, questi sono gli ingredienti che fanno delle Filippine un paese perfetto. Come se non bastasse, un affitto “decente” va attorno ai 130 euro, un pasto al ristorante 2 euro, un pasto per strada (fornendosi nelle tantissime bancarelle) 0,50 €.
A.m.

E poi parlano degli italiani…

gary baron-2

All’estero alcune volte noi Italiani siamo visti come un po “imbroglioni”, sensazione questa che di certo a volte qualche connazionale con i suoi atteggiamenti alimenta. Nel nostro paese però una storia così non si era mai sentita. Il signore in foto giocava la schedina con i suoi colleghi di lavoro, un giorno quella schedina (che era stata giocata per oltre cinque anni) è risultata vincente. I soldi li avevano messi in 15 (si parla di 20 dollari a testa) ma la schedina era materialmente in mano al Sig.Baron.Il giorno dopo la vincita i colleghi si ritrovano a festeggiare, tutti a fare progetti, tutti super contenti, anche perché la vincita era di 12 (dodici) milioni di euro, e ognuno dei 15 faceva progetti. Aspettavano tutti Baron e soprattutto aspettavano tutti la cedola vincente. Ma il Sig.Baron aveva altre idee per la testa, la sera stessa della vincita si era comprato una macchinetta da 200.000 euro e mentre i suoi colleghi aspettavano lui usava quella “macchinetta” per …scomparire!!! E poi parlano degli italiani…

Parlare in italiano …farsi ascoltare in cinese.

skype_logo

le difficoltà della lingua erano forse le ultime rimaste nel mondo globale, anche quest’ultime sono state superate. Il merito (o la colpa) è di un programma rilasciato da Microsoft che fornisce una nuova funzionalità al famosissimo Skype. L’applicativo denominato Translator, grazie ad una sofisticata tecnologia di traduzione, permette una traduzione istantanea degna dei migliori film di fantascienza. L’app permette anche la traduzione simultanea di messaggi istantanei, e di fatto supera tutte le difficoltà legate alla conoscenza delle lingue.Il programma può essere scaricato gratuitamente dal sito della Skype o se vuole essere utilizzato su dispositivi mobili (smartphone o tablet) può essere recepito (sempre gratuitamente) sul Windows store. L’azienda di Gates ha battuto la concorrenza e dopo una fase di test con quattro lingue (compreso l’italiano) ha effettuato in questi giorni un aggiornamento, che ha elevato a 50 le lingue “traducibili”. L’obiettivo è di arrivare a tempi brevi ad oltre 300 idiomi e sul blog dell’azienda americana sono sicuri che questo “target” sarà presto raggiunto.
DR