Archivi categoria: mondo

Noi ci teniamo i soliti….loro hanno il coraggio di cambiare tutto.

khan

E mentre i nostri politici (non solo comunali ma anche regionali e nazionali) sono ancorati su schemi vecchissimi di politica, e mentre la nostra Italia scivola sempre di più incartandosi in politiche sociali e economiche che si rifanno alla notte dei tempi, e mentre per scegliere il sindaco di Roma si assiste ad un ignobile teatrino…..a Londra eleggono un Musulmano di 45 anni.

Sadiq Khan non solo è stato eletto sindaco di una delle maggiori città di tutto il mondo, ma ha totalizzato nelle urne la seconda differenza di sempre in termine di preferenze assolute (oltre 1 milione e tracentomila voti), lasciando al suo aversario oltre 400.000 voti di differenza. Sicuramente sono molto piu avanti di noi, e non perche Khan è un fedele praticamnte musulmano, ma perche i londinesi hanno dato l’idea al mondo, che sono pronti a cambiare radicalmente su tutto. Loro il coraggio lo hanno a noi è sempre mancato….e si vede.

domenico

Passaporto in mano e pedalare (purtroppo).

passaporto

La sensazione a pelle è confermata dai dati ufficiali resi noti dalle agenzie specializzate, gli italiani fuggono!
Nel 2014 (ultimo anno preso in considerazione) gli emigrati ufficiali sono di piu degli immigrati ufficiali.
chi è fuggito, raggiunge la considerevole quota di 155.000 persone, chi desidera vivere in Italia sono solamente invece 92.000 persone.
Per quanto i dati vanno aumentati (non tutti si registrano all’anagrafe estera, e non tutti coloro che risiedono in Italia sono “regolari”) di certo fanno riflettere.
il nostro paese non attrae più!! la gente, i giovani, i pensionati scappano a gambe levate.

Lo fanno perché in Italia non si trova lavoro, lo fanno perché all’estero si vive meglio, lo fanno perché il nostro paese non offre nulla.
Cosa fare? Noi cittadini possiamo fare ben poco, ci dovrebbe pensare la “classe dirigente”, ma essa pensa solo a ritagliarsi un’angolino buono per loro e la loro famiglia. I comuni si svuotano con i Sindaci che non pensano (e a volte non possono) a fare qualcosa, lo stesso dicasi per le regioni, e ancor di più per lo stato nella sia interezza.
E allora noi guardiamo i nostri figli andare via, soffriamo ma sappiamo che è l’unica cosa da fare per dare loro un futuro degno dei loro sogni, lontano da un paese bellissimo ma che non fa nulla per trattenerli.

domenico

e la Germania si sveglio’….

colonia

Le violenze nella notte di capodanno a Colonia, hanno fatto bruscamente risvegliare i tedeschi. I connazionali della Merkel si sono improvvisamente ritrovati in delle città per nulla sicure, con extracomunitari che la fanno da padroni, con i cittadini esasperati, e con una destra xenofoba che pressa per situazioni radicali. Di certo non è questa l’integrazione che volevano. La cancelliera di ferro ha già fatto sapere che non tollererà altri abusi, ma intanto agli occhi del mondo i teutonici ordinati tedeschi, hanno dovuto soccombere di fronte ad un migliaio di clandestini ubriachi.

Non è il momento di dire “mal comune mezzo gaudio”, ma le situazioni di violenza che altri paesi, non ultima l’Italia, hanno dovuto subire negli ultimi anni adesso sono un po piu “globalizzate”, e forse nel futuro avranno una risposta diversa. Perché è inutile negarlo è la lady di ferro a gestire l’agenda politica europea, e questa politica cambierà, perché adesso ci sarà la paura delle donne di Colonia, che farà dare una stretta a quell’accoglienza, che nei fatti non c’e’ mai stata.